motore

Manutenzione del Gruppo Elettrogeno: Motore

Manutenzione del Gruppo Elettrogeno

2.      Il motore

Come ho detto, non scriverò a riguardo del tagliando, ma mi limiterò a dare un suggerimento: “utilizza sempre lubrificanti di buona qualità, con le caratteristiche approvate dal costruttore.”

Quasi sempre si ha a che fare con un motore diesel che in molti anni avrà accumulato poche ore di funzionamento, perciò se ti avvali delle eccellenti caratteristiche dei prodotti di oggi, non avrai problemi nel mantenere in buone condizioni il diesel e, ( ma te lo dico strizzando l’occhiolino ) forse non sarà nemmeno necessario sostituirlo ogni anno, poiché lo prevedono anche i manuali dei motori.

Credit Navistar Inc.

Credit Navistar Inc.

Un professionista, è in possesso di manuali e li utilizza...

Alcuni sono convinti che utilizzare il manuale sia sinonimo di scarsa professionalità, poichè se si utilizza il manuale significa che non si è competenti e si deve ricorrere ad una guida. In realtà seguire le istruzioni di un manuale è sinonimo di professionalità ed è una garanzia per il Cliente. I Manuali contengono dati fondamentali su procedure e valori utili per i serraggi.

Consapevole che la cadenza del cambio olio e filtri è ben definita dal costruttore e che non per tutti è obbligatoria la sostituzione annuale se utilizzi i consumabili di primaria marca.

Così facendo avrai più tempo per concentrarti su quegli organi che, nella lunga noiosa vita del motore da gruppo elettrogeno in stand-by, non hanno modo di mantenersi in esercizio e rischiano di diventare “lenti” e “svogliati”, come i leverismi della pompa di iniezione, le punterie, il tendicinghia, l’alternatore o il motorino di avviamento, etc etc etc.

Controlla il serraggio dei morsetti sui bulbi e verifica con pazienza lo stato dei connettori lungo il cablaggio elettrico a bordo motore (sempre più presenti e numerosi sui diesel di nuova generazione).

Ecco un tipico programma di manutenzione del motore:

La differenza tra un gruppo elettrogeno con motore 3000 rpm e 1500 rpm.

Che differenza c’è tra un gruppo elettrogeno 3000 rpm e 1500 rpm ? Come non farsi trovare impreparati.

Il gruppo elettrogeno per definizione è l’assieme di un motore a combustione interna che muove un generatore elettrico.

I motori più diffusi sono quelli Diesel e Benzina con regime di rotazione a 1500 rpm oppure 3000 rpm, dove “rpm” sta per  revolutions per minute o in italiano, rotazioni per minuto. (Il numero di giri del motore può essere anche inferiore a 1500).

Che differenza c’è tra un gruppo elettrogeno 3000 rpm e 1500 rpm ?

Tecnicamente abbiamo già risposto: un motore in un minuto esegue 3000 rotazioni, mentre l’altro nello stesso minuto ne esegue 1500, ovvero la metà. Significa, in altre parole, che se con un tachimetro misurassimo il numero di giri all’albero di uno e dell’altro, otterremo appunto rispettivamente 3000 giri e 1500 giri.

Questa differenza comporta delle conseguenze evidenti che bisogna conoscere durante l’acquisto e durante l’utilizzo di un generatore:

Vita attesa

Un motore con regime 3000 giri/min, ha una vista attesa inferiore rispetto al motore 1500 giri/min. Questo è dovuto alla differenza di sollecitazioni a cui esso è sottoposto. Pensa ad un automobile che viaggia a 80km/h  in terza marcia ed un automobile che viaggia a 80km/h in quinta marcia, entrambe raggiungono la stessa velocità ma con uno stress meccanico differente.

Volendo dare dei numeri, possiamo dire che un gruppo elettrogeno con motore diesel 3000rpm raggiunte le 2500 ore di funzionamento potrebbe avere necessità di una revisione parziale o totale, mentre per un motore diesel 1500rpm questa potrebbe essere necessaria dopo le 10.000 ore di funzionamento. (valori indicativi)

Limiti di funzionamento

Alcuni dicono 3 ore, altri 4 ore oppure 6 ore di funzionamento continuativo.

Un motore a 3000 giri/min ha un limite di funzionamento nel tempo, solitamente dopo alcune ore di funzionamento andrebbe spento per consentirne il raffreddamento e verificare i livelli. Questo non significa che sia vietato utilizzarlo h24, ma che l’uso continuativo non è opportuno. Un elevato numero di giri, per un tempo prolungato, non è l’ideale per un motore diesel.

Dimensioni e peso

Il motore a 3000 giri/min a parità di potenza ha dimensioni e peso più contenute rispetto al 1500 giri/min poiché per raggiungere la potenza nominale ha caratteristiche tecniche diverse. Solitamente si tratta di motori mono e bicilindrici raffreddati ad aria.

Costi

Il costo del motore è inferiore, di conseguenza anche quello del generatore, ed anche il costo di gestione è differente: solitamente un motore che lavora sotto stress tende ad accumulare nel tempo un numero di avarie e manutenzioni superiore alla media.

Il rumore

Il rumore di un generatore con motore a 3000 rpm è solitamente superiore, e, anche quando ha una pressione acustica simile a quella del suo fratellastro con motore 1500rpm, la frequenza del suono risulta più fastidiosa nel caso del motore 3000rpm.

Valutati questi aspetti avrai le idee più chiare per selezionare e utilizzare il tuo generatore.